Wonder City | distretto ad energia zero

Il progetto, applicando in modo estensivo l'approccio progettuale di FW | A, tasforma un'area industriale residua a Prato in un distretto ad alta qualita' architettonica e a bilancio energetico pari a zero: Tutto il distretto non consuma di piu' dell'energia che produce.  Le unita' redidenziali sono orientate e distanziate per massimizzare l'esposizione solare invernale e mantenere l'allineamento richiesto dalla municipalita'. Gli appartamenti hanno tutti il doppio affaccio e la maggior parte ha un grande spazio esterno. Le terrazze, rivolte a Nord, guardano le colline del Monferrato e nascondono la piana industriale poco lontana. L'accesso alle unita' e' garantito o dal parcheggio interrato o attraverso il parco che circonda gli edifici e che estende i giardini privati.

Gli spazi commerciali invece sorgono all'interno della struttura dei vecchi capannoni che rinnovati e debitamente "tagliati" formano delle corti interne protette e massimizzano gli apporti solari invernali. Come un gioco di scatole cinesi, le unita' commerciali climatizzate sono dei box all'interno della struttra esistente che invece controlla il suo microclima solo in modo passivo.

L'approccio di FWA ha permesso di ridurre la componente impiantistica ad una unita' a pompa di calore geotermica di soli 40kW per 7500 mq di superficie redienziale e commerciale.